Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

ok, ho capito

Press room


Se vuoi essere inserito nella nostra mailing list giornalisti scrivi a mn-etru.comunicazione@cultura.gov.it

file

GLI ETRUSCHI E I BRONZI DI RIACE. ARCHEOLOGIA, LETTERATURA, ARTE

Giovedì 24 Novembre celebriamo i cinquant'anni della scoperta dei Bronzi di Riace con un incontro di studi realizzato in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria e l'Università degli Studi di Roma Tre e con la partecipazione del Liceo Ugo Foscolo di Albano.

La recente scoperta di un nucleo di bronzi etrusco-romani rinvenuti intatti nel loro contesto santuariale a San Casciano dei Bagni ha generato nei giorni scorsi un confronto con un ritrovamento altrettanto eccezionale, quello dei bronzi di Riace, da sempre al centro dell’attenzione internazionale sin dal 1972. L’audace parallelismo ha suscitato commenti, discussioni e critiche in merito all’efficacia qualitativa del paragone o alla sua pertinenza. In pochi sanno, tuttavia, che proprio all’arte e al genio degli Etruschi si deve una delle ipotesi interpretative più convincenti in merito all’identità dei due bronzi, grazie a uno dei loro più importanti capolavori.

L'incontro si svolgerà in Sala della Fortuna dalle 9 alle 13.30 ed è parte di una delle iniziative celebrative dal titolo I Bronzi di Riace: un caso esemplare di studio dell'arte greca promosse da Carmelo Malacrino, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria e Giuliana Calcani del Dipartimento di Studi Umanistici - Università degli Studi Roma Tre.

Consulta il programma

Leggi la Rassegna Stampa

file

BARNABEI DAY

Sono trascorsi 100 anni dalla scomparsa di Felice Barnabei.
Non è solo il fondatore del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, ma un pezzo di storia del nostro Paese, testimone e protagonista della piena affermazione dell’archeologia come disciplina storica, un pioniere del concetto di valorizzazione e uno dei più strenui propugnatori e difensori dei principi giuridici che ancora oggi tutelano il patrimonio culturale in Italia e sono diventati un modello a livello internazionale.

Sabato 29 ottobre, dalle 9 alle 23, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, assieme agli enti promotori del Comitato organizzativo, dà avvio alle celebrazioni in suo onore con il BARNABEI Day, una giornata interamente gratuita con un programma culturale dedicato alla sua figura e alle sue imprese, a partire da quella in assoluto più complessa e ambiziosa: raccogliere in un’unica sede le antichità che venivano alla luce al di fuori delle mura della Capitale: dalla Provincia romana fino all'Umbria. Villa Giulia divenne così, nell’arco di pochi anni dalla sua fondazione nel 1889, la prestigiosa dimora rinascimentale preposta alla custodia e alla valorizzazione di un patrimonio archeologico immenso ed eccezionale, finalmente oggetto delle cure e dell’attenzione scientifica che un nuovo approccio all’archeologia richiedeva, grazie anche all’impegno profuso personalmente da Barnabei affinché la tutela del nostro patrimonio culturale e il principio del suo superiore interesse collettivo divenissero concetti concreti e universalmente condivisi e i Musei ne costituissero la principale incarnazione.

Il BARNABEI Day sarà animato da un ricco e articolato calendario di iniziative culturali pensate per tutti i tipi di pubblici e, per concludere, un’apertura serale straordinaria fino alle ore 23, tutto ad ingresso gratuito. 

Consulta il programma

file

CLASSICO CONTEMPORANEO

 

Nella meravigliosa e prestigiosa sede del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, storica residenza rinascimentale suburbana di Papa Giulio III, dedicato alla civiltà Etrusca e Falisca, insieme alla villa Poniatowski, centro di molteplici attività e di iniziative culturali e storiche insieme a progetti espositivi nazionali e internazionali, in occasione del programma culturale del 2022 viene proposto e annunciato il Forum dal titolo:

CLASSICO CONTEMPORANEO

che si terrà mercoledì 12 e giovedì 13 ottobre nella sala della Fortuna. Alla Manifestazione sono stati invitati direttori di musei, storici e critici d’arte, architetti, archeologi, artisti. Il Forum è stato promosso dall’associazione culturale Archeoclub d’Italia sede Aprilia, in collaborazione con il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, con il patrocinio del Centro Studi sulla Cultura e l’Immagine di Roma e il "Quasar Institute For Advanced Design".

file

L'anello di Grace. Proiezione straordinaria del documentario

Il documentario che svela tutti i segreti (editi e inediti) del celeberrimo “Golden Chariot” del Metropolitan Museum di New York a 120 anni dal suo avventuroso trafugamento. 

Proiezione straordinaria nella Sala della Fortuna Sabato 8 ottobre 2022 - ore 20.00 e ore 21.30 Posti limitati. Prenotazione obbligatoria all’indirizzo mn-etru.comunicazione@cultura.gov.it

Data la grande richiesta e l'interesse del pubblico, Sabato 8 ottobre, in occasione dell'apertura serale straordinaria del Museo, dalle 20 alle 24, vi aspettiamo per una doppia proiezione, alle ore 20.00 e alle ore 21.30, del documentario “L’anello di Grace” del regista e giornalista Dario Prosperini. Sarà presente il regista. Al termine del documentario visita guidata alle collezioni a cura del personale del Museo.

ETRU DI SERA

Apertura serale straordinaria del Museo Ingresso al costo eccezionale di 3 euro Biglietto acquistabile a partire dalle ore 19.30 Ultimo ingresso ore 23 Chiusura sale espositive 23.30

file

LUCIANO SALCE - L'IRONIA È UNA COSA SERIA

Il 25 settembre Luciano Salce avrebbe compiuto cento anni. In occasione dell’anniversario, una serie di iniziative ricorderà una delle figure più multiformi della cultura italiana del Novecento, capace di spaziare in ogni forma di spettacolo con un talento smisurato celato dietro l’ironia. 

Tali iniziative ruoteranno attorno alla Mostra Luciano Salce, L’ironia è una cosa seria - Edizione Centenario, a cura di Emanuele Salce e Andrea Pergolari, organizzata dal 6 al 27 ottobre dal Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, dal Centro Sperimentale di Cinematografia e da Sycamore T Company, con il patrocinio di Roma Capitale e l’Accademia d’Arte Drammatica, il supporto di Fondazione Cinema per Roma, Rai Teche e Istituto Luce/Cinecittà. 
Tra i colonnati, il giardino e il ninfeo del Museo Etrusco di Villa Giulia, la Mostra prenderà forma con la sua combinazione di lettere, articoli, il diario privato degli anni dell’Accademia d’Arte Drammatica, i materiali d’archivio dell’Istituto Luce/Cinecittà, filmati da Rai Teche, e soprattutto i documenti provenienti dall’Archivio Salce, conservati al Centro Sperimentale presso la Biblioteca Luigi Chiarini, e moltissime immagini dell’Archivio Fotografico della Cineteca Nazionale.

Leggi la Rassegna stampa

 

file

L'ANELLO DI GRACE

A Villa Giulia si festeggiano gli Etruschi con l’anteprima esclusiva del documentario che svela tutti i segreti (editi e inediti) del celeberrimo “Golden Chariot” del Metropolitan Museum di New York a 120 anni dal suo avventuroso trafugamento
Sabato 24 settembre alle ore 21, nella splendida e interamente rinnovata sala della Fortuna del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, nell’ambito della seconda edizione della manifestazione “Festa etrusca! La Storia si racconta” che animerà la due giorni delle Giornate Europee del Patrimonio, sarà proiettato in anteprima mondiale il documentario “L’anello di Grace” del regista e giornalista Dario Prosperini. La proiezione sarà introdotta e moderata dalla giornalista Silvia Lambertucci (ANSA), con interventi del Direttore del Museo Valentino Nizzo e di alcuni dei protagonisti del documentario.

La partecipazione all’evento è inclusa nel biglietto di ingresso, comprensivo della visita al museo, al costo eccezionale di 1 euro, in occasione dell’apertura serale straordinaria dalle 20 alle 23. L’ingresso è gratuito fino ai 18 anni e per le categorie previste per legge. Dato il numero limitato di posti disponibili in sala è richiesta la prenotazione all’email mn-etru.comunicazione@cultura.gov.it entro le ore 16 di venerdì 23 settembre.

Leggi la rassegna stampa

file

LE STRADE DI CASA. ANATOMIA DI UNA COMUNITA'

Il prossimo 22 settembre, alle ore 18.30, sarà inaugurata nella sala dei “Sette Colli” del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma la mostra fotografica intitolata “LE STRADE DI CASA. ANATOMIA DI UNA COMUNITA’. La ricerca di un Paese attraverso il tempo e i continenti”.
La mostra, patrocinata dalla Regione Calabria e dal Comune di San Nicola da Crissa e curata da Alfredo Corrao in collaborazione con la FullMind Lab, raccoglie la ricerca condotta nell’arco di quasi trent’anni dal fotografo Salvatore Piermarini (1949-2019) con l’antropologo Vito Teti su una comunità calabrese divisa tra San Nicolada Crissa (VV) e Toronto.
Le immagini, che rimarranno esposte fino al 6 novembre, mostrano la dimensione quotidiana, rituale, festiva, comunitaria di un paese calabrese a inizio Anni Ottanta del Novecento e il suo dilatarsi, trasferirsi, risorgere in Canada. Ne vengono documentati i caratteri e le mutazioni antropologiche di un paese doppio. 

Leggi la rassegna stampa

file

Incontri con la musica a Villa Giulia: Franz Schubert

Promu e il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia  presentano Incontri con la Musica II Edizione – Franz Schubert
Dal 13 al 17 Settembre presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia – Roma
Cinque intensi giorni di musica da camera ed incontri divulgativi attorno alla figura enigmatica del genio romantico Franz Schubert, ambientati nel cinquecentesco Giardino Centrale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia
Inizio concerti: ore 20.00
Concerto incluso nel costo del biglietto del Museo, al prezzo eccezionale di 3 euro
Biglietto acquistabile direttamente al Museo a partire dalle 19.30 del giorno dell’evento
Link prenotazioni: https://www.promu.it/biglietti/
Per maggiori informazioni ed assistenza contattare: info@promu.it

Leggi la Rassegna Stampa

file

Vedere con la mente. Il progetto NEUROARTIFACT presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Che cosa accade quando osserviamo un reperto archeologico? Come ne elaboriamo il contesto nel nostro cervello? Come analizziamo una esperienza estetica? Perché un oggetto è bello? Che differenza c’è fra un oggetto reale e virtuale?

Il progetto NEUROARTIFACT, promosso dal Laboratorio di arte e Medical Humanities della Facoltà di Farmacia e Medicina di Sapienza Università di Roma insieme al Laboratorio Dig@Lab della Duke University, ha scelto il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia per cercare di rispondere a questi quesiti.

Il progetto e i primi risultati degli esperimenti saranno presentati martedì 19 luglio alle ore 11:00 presso il padiglione didattico del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. Grazie alla collaborazione tra Duke University, Università La Sapienza di Roma e Museo ETRU sono stati registrati i dati di 44 individui in laboratorio, 46 in museo, e 11 pazienti con ictus all’ospedale Fondazione Santa Lucia.

Al termine della conferenza sarà possibile partecipare all’esperienza di analisi davanti al sarcofago degli sposi.

Scarica il comunicato di fine conferenza

Leggi la rassegna stampa

file

Romarché 11. Parla l'archeologia

RomArché. Parla l’archeologia”, festival annuale dedicato all’archeologia, in particolare agli strumenti per la divulgazione storica (libri, laboratori, rievocazione, performance), ha come fiore all’occhiello la rassegna espositiva del libro di archeologia, di antropologia, di storia e di storia dell’arte. Quest’anno RomArché offre al pubblico un ricco programma fatto di presentazioni di libri, conferenze, incontri, rievocazione storica, laboratori didattici, visite guidate, una lezione-evento sugli Etruschi e un concerto al tramonto. 

La manifestazione è ideata e curata dalla Fondazione Dià Cultura insieme con il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, sostenuta dall’azienda informatica Siaed S.p.A., in partnership con il Parco Archeologico dell’Appia Antica e con la società di videogames culturali EGA – Entertainment Game Apps. L’undicesima edizione di “RomArché. Parla l’archeologia” si articola in: 

Area espositiva: esposizione di libri di settore e di realtà attive nella divulgazione storica; editori, associazioni culturali, sviluppatori di nuove tecnologie per la valorizzazione archeologica, gruppi di rievocazione storica 
Conferenze: “Rinascite. Percorsi di archeologia, antropologia, museologia, arte” 
Attività di approfondimento: “Leggere in RomArché”, approfondimento su temi rilevanti che si articola in più attività connesse tra loro 
Attività di valorizzazione: eventi di rievocazione storica a cura dell’associazione Suodales, del Gruppo Storico Romano e di EGA – Entertainment Game Apps 
Romarché dei bambini: laboratori didattici di archeologia sperimentale 

Verrà inoltre presentata la nuova rivista della Fondazione Dià Cultura: “Archeologi&. Storia, Antropologia, Museologia, Arte”, periodico scientifico di informazione culturale on line e cartaceo. 
L’accesso al Museo, sede della manifestazione, prevede un biglietto ridotto di 3 euro che include tutte le attività di “RomArché. Parla l’archeologia”. 

file

LA LATONA DI VEIO. AVVIO DEL CANTIERE DI RESTAURO

Mercoledì 18 maggio alle ore 11, in occasione dell’International Museum Day, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia annuncia in conferenza stampa l’avvio del cantiere di restauro della statua della Latona di Veio. Opera identitaria del Museo, eccezionale scultura in terracotta policroma risalente al 510-500 a.C., appartenente al gruppo del santuario di Portonaccio e collocata sul colmo del tetto del Tempio assieme alla statua dell’Apollo, a quella di Eracle e di Hermes. 
Un intervento di restauro quanto mai necessario reso possibile grazie alla partnership culturale con Carbonetti e Associati Studio Legale che ha deciso di sostenere economicamente l’intervento conservativo di questa opera così delicata che fu restaurata oltre 60 anni fa, alla metà degli anni ’50 del XX secolo. All’epoca, l’opera fu riassemblata in decine di differenti frammenti. Oggi ci appare, quindi estremamente lacunosa e bisognosa di numerose reintegrazioni a completare i panneggi, ma, soprattutto, la zona delle spalle e del collo, al fine di riposizionare correttamente il volto e la nuca. 
L’intervento sarà effettuato dal restauratore Sante Guido che ha restaurato in passato anche le statue di Apollo e di Eracle, appartenenti al medesimo gruppo scultoreo, e coordinato dal Servizio per la Conservazione del Museo, responsabile dott.ssa Miriam Lamonaca.

Leggi la RASSEGNA STAMPA

file

ETRU A PORTATA DI MANO

VERSO IL MIGLIORAMENTO DELL’ACCESSIBILITÀ 

Giovedì 12 maggio alle ore 17, presso la Sala della Fortuna del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, sarà presentato al pubblico il progetto “Il diritto alla bellezza dell’Arte. Il modellino tattile del Sarcofago degli Sposi”.
Grazie all’Associazione di Volontariato Museum ODV, presieduta dall’arch. Maria Poscolieri, che lo ha ideato, e al finanziamento dell’otto per Mille della Chiesa Valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) è stato possibile realizzare, a cura dello Studio ArchitaLab di Roma, due modellini in 3D che raffigurano fedelmente in scala 1:33 il celebre Sarcofago degli Sposi e, a grandezza naturale, le teste dei due coniugi.
Una grande opportunità di fruizione per il pubblico con disabilità visiva che potrà vivere una straordinaria esperienza tattile, riconoscendo forme, profili e materiali di una delle opere etrusche più importanti al mondo. 

Per partecipare alla conferenza è consigliata la prenotazione all’indirizzo mn-etru.comunicazione@beniculturali.it

file

Segnati. Vita e morte dalla cultura etrusca al terzo millennio. 1 Maggio - 26 Giugno 2022

La mostra, organizzata dal Master in Neuroestetica dell’Università di Roma “Tor Vergata”, in collaborazione con il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, è curata dalla prof.ssa Angela Savino con la partecipazione degli allievi ed ex allievi e il contributo degli studi scientifici sui meccanismi neurobiologici nella percezione estetica.
Lo spettatore potrà vivere un’esperienza memorabile nella quale le sculture dei feti-eroi situati nella trasparenza del cristallo sintetico, dell’artista francese Alexandre Nicolas, dialogano con le immagini dipinte sui vasi etruschi, in un affascinante percorso sulla ineluttabilità del proprio destino raccontato attraverso le gesta degli eroi classici del passato e dei supereroi del nostro immaginario collettivo.

file

A Villa Giulia trionfa la partecipazione! Grande adesione delle associazioni del territorio al bando pubblico lanciato dal Museo Nazionale Etrusco lo scorso novembre

Roma, 22 marzo 2022. – Il 18 marzo sono scaduti i termini per aderire all’innovativa manifestazione di interesse rivolta agli Enti del Terzo Settore lanciata per la prima volta nel 2018 dal Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. Giunto alla sua terza edizione - dopo la pausa obbligata dovuta al COVID -, il bando pubblico finalizzato alla concessione gratuita degli spazi del museo per la realizzazione di eventi di alto profilo culturale supera quest’anno ogni record con ben 39 proposte giunte da tutta Italia e si dimostra ancora una volta lo strumento ideale per dare voce alle iniziative che nascono dalle associazioni del territorio.
La grande partecipazione è un segnale estremamente positivo che testimonia la voglia di ripresa dopo un lungo periodo di restrizioni e privazioni. E la conferma arriva proprio dalle numerose associazioni di cittadini che hanno aderito al bando, cogliendo l’opportunità di costruire una progettazione culturale coerente con la missione del Museo usufruendo gratuitamente degli straordinari spazi di Villa Giulia.
La formula continua dunque a rivelarsi vincente e attraente, stimolando la progettualità nel segno della Convenzione di Faro che è tra i motori della missione istituzionale di Museo ETRU.

file

LE FOSSE ARDEATINE: LA LUCE DELLA MEMORIA DAL BUIO DELLE CAVE. Storia inedita del Martire Carlo Mosciatti

“La memoria non è ciò che ricordiamo, ma ciò che ci ricorda. La memoria è un presente che non finisce mai di passare”.
Le parole di Octavio Paz, premio Nobel per la letteratura nel 1990, ci ricordano come sia compito di ciascuno di noi proteggere ed alimentare il delicato seme della Memoria, al fine di preservarlo e farlo germogliare nelle fondamenta di una società, affinché le atrocità di ieri non possano più albergare.
I musei sono i luoghi della Memoria, custodi delle identità e delle radici dei popoli, che hanno il dovere civico e morale di ricordare e condividere i momenti che hanno segnato la nostra esistenza, coinvolgendo studiosi ed esperti.
Nel giorno in cui si celebra il 78° Anniversario dell’Eccidio delle Fosse Ardeatine, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia invita a riflettere sulle radici profonde e sul senso della Memoria che pervade o dovrebbe pervadere sempre tutta la nostra esistenza, perché è attraverso il ricordo in tutte le sue forme che si può continuare ad “apprendere”.
Giovedì 24 marzo 2022, alle ore 17 accogliamo la conferenza “Le Fosse Ardeatine: la luce della Memoria dal buio delle cave”, curata dal dott. Alessandro Egidi, con il patrocinio di Sapienza Università di Roma e dell’ANFIM (Associazione Nazionale Famiglie Italiane Martiri).

LEGGI DI PIU'

file

ETRUSCHI A SCUOLA. VISITE GUIDATE ONLINE IN DIRETTA DAL MUSEO

Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia lancia l’iniziativa ETRUSCHI A SCUOLA rivolta alle scuole primarie e secondarie di I grado
Un calendario di visite guidate in diretta dal Museo a cura dei Servizi Educativi e da fruire online seduti ai banchi di scuola e con il supporto delle insegnanti.
Un’opportunità per arricchire il programma scolastico e suscitare l’interesse degli alunni che potranno preparare domande da sottoporre al personale del Museo. 
I Servizi Educativi del Museo, coordinati dalla dott.ssa Vittoria Lecce propongono alle insegnanti delle scuole primarie e secondarie di I grado di avvicinarsi al mondo degli Etruschi attraverso il web, in modo sempre più personalizzato e creativo, provando a trasmettere l’incanto di vedere dal vivo gli oggetti delle collezioni o l’emozione di un racconto passeggiando fra le sale, nell’attesa di riprendere ad accogliere in presenza le scuole di tutta Italia. 
Le visite saranno su prenotazione all’indirizzo mn-etru.didattica@beniculturali.it e avranno una durata di circa 1 ora e mezza, compresa nella fascia oraria 9.00 – 13.00. 
Sarà possibile concordare la piattaforma di connessione e il tema generale della visita.

file

INWIT PORTA LA BANDA ULTRALARGA MOBILE 5G READY AL MUSEO NAZIONALE ETRUSCO.

Roma, 17 febbraio 2022 – INWIT, il maggiore tower operator italiano, ha firmato l’accordo con il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma per la realizzazione della copertura radiomobile multioperatore nelle sale espositive. Grazie a questa collaborazione, agevolata dall’Associazione Civita, il Museo verrà dotato di una copertura realizzata con la tecnologia DAS (Distributed Antenna System) che utilizza micro-antenne a bassissima potenza e dimensioni estremamente ridotte. Un sistema più avanzato e veloce di ricezione dati, con accorgimenti in grado di eliminare ogni impatto visivo, evitando di compromettere l’armonia e l’estetica delle sale e preservando il valore storico-culturale dell’edificio.

L’AD INWIT Giovanni Ferigo: “Le coperture indoor sono strumenti preziosi per favorire la conoscenza del patrimonio culturale e garantirne una maggiore accessibilità.”
Il Direttore del Museo ETRU Valentino Nizzo: “uno dei nostri obiettivi è estendere l’accessibilità culturale del nostro patrimonio anche con il ricorso a nuove tecnologie, per ampliare l’inclusione dei pubblici e abbattere ogni barriera cognitiva”.

LEGGI LA RASSEGNA STAMPA

file

PROGETTO MONALISA. NUOVA VITA AL SARCOFAGO DEGLI SPOSI

Roma, 14 febbraio 2022 - Grande fermento, non a caso nel giorno di San Valentino, davanti alla vetrina del celebre sarcofago degli Sposi per la presentazione alla stampa del progetto MONALISA. Un nome memorabile che vuol dire MONitoraggio Attivo e Isolamento da vibrazioni e Sismi di Oggetti D'arte e che racchiude un'idea altrettanto straordinaria legata ad una delle opere più famose del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e, in generale, dell'arte etrusca.

Assieme ai ricercatori dell'Università La Sapienza di Roma ,dell'ENEA, dell'Università Roma Tre e alla ditta Somma s.r.l.il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia ha vinto l’avviso pubblico: “Invito al Centro di Eccellenza a presentare progetti per la seconda fase - Progetti RSI” di Lazio Innova, classificandosi primo fra i progetti ammessi al finanziamento.

I giornalisti presenti hanno potuto assistere alle prime misurazioni di questo intervento innovativo che prevede lo sviluppo sperimentale della tecnica dell'isolamento sismico e la protezione dalle vibrazioni mediante la costruzione di una tavola antisismica, appositamente studiata per la vetrina del Sarcofago degli Sposi, in grado di proteggere dalle vibrazioni dovute al traffico su gomma e su rotaia. Una soluzione innovativa che permetterà ai nostri innamorati di continuare a sfidare il tempo con il loro tenero abbraccio e garantire loro un ottimale stato di conservazione. 

Consulta la Rassegna Stampa

file

LE GIORNATE MONDIALI DELLA LINGUA E DELLA CULTURA ELLENICHE 2022 ALL'ETRU

Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia partecipa alle Giornate Mondiali della Lingua e della Cultura elleniche 2022 accogliendo virtualmente nelle sale espositive oltre cento licei e migliaia di ragazzi che martedì 8 e mercoledì 9 febbraio parteciperanno alle iniziative digitali, promosse da un gruppo di licei classici e università di Roma e del Lazio, con il coordinamento dell’Associazione Italiana di Cultura Classica (Delegazione “Antico e Moderno”), e il patrocinio dell’Ambasciata Ellenica e della Federazione delle Comunità Elleniche in Italia.

A partire dalle ore 9 di martedì 8 febbraio l’evento sarà trasmesso in diretta dal Museo, introdotto dai saluti istituzionali del Direttore Valentino Nizzo. Siamo molto orgogliosi di partecipare a questa iniziativa che trova nelle nostre collezioni riferimenti materiali e immateriali assolutamente pertinenti. Un legame forte quello fra Etruschi e Greci fatto di prestiti, influenze, ibridazioni e reinterpretazioni nella produzione artistica e artigianale, segno di scambi culturali e commerciali prolungati e intensi, apprezzabili in ognuna delle cinquanta sale del nostro Museo. Villa Giulia custodisce senza dubbio la più importante collezione etrusca al mondo ma, come ho l’opportunità spesso di ricordare, è al tempo stesso anche una delle raccolte più ricche di capolavori dell’arte e dell’artigianato greci. Uno scrigno rinascimentale con un cuore palpitante di testimonianze uniche della storia del Mediterraneo preromano e, con esso, di tutta la Civiltà occidentale. La sede ideale, dunque, per celebrare il nostro profondo legame con il mondo ellenico” - afferma il direttore, Valentino Nizzo.

Sarà possibile seguire l'evento in diretta sul canale youtube AICC - Antico e Moderno e in condivisione sui canali social del Museo.

file

C'è tempo fino al 18 marzo 2022 per proporre un progetto culturale !

Dal progetto alla partecipazione.​ Al Museo ETRU la programmazione culturale si costruisce con il territorio.

Laboratori di archeologia sperimentale sulle abitudini e la vita quotidiana degli Etruschi, esperienze di gaming nelle sale espositive, circoli di lettura, conferenze tematiche, incontri di formazione, concerti, mostre, laboratori di didattica, rievocazioni storiche, degustazioni guidate e performances teatrali, musicali e/o coreutiche, sono solo alcune delle oltre 70 iniziative che fra il 2018 e il 2021 hanno animato la programmazione culturale del Museo di Villa Giulia. Il Museo torna a proporsi come luogo di incontro e di condivisione, a rilanciare il dialogo con coloro che hanno a cuore il patrimonio culturale e intendono valorizzarlo, promuovendo modi e forme diverse di fruizione.

Con la pubblicazione, per il terzo anno, di un bando pubblico finalizzato alla concessione gratuita degli spazi del museo per la realizzazione di eventi di alto profilo culturale, Museo ETRU mette in circolo i principi della Convenzione di Faro, rafforza il ruolo sociale dei musei nella vicinanza ai cittadini, nella risposta ai bisogni di conoscenza, di diletto e intrattenimento. E sono le associazioni a qualificarsi come parte attiva del processo di valorizzazione del patrimonio attraverso iniziative scientifiche e divulgative a beneficio dei cittadini.

Clicca qui per l’Avviso completo:

https://bit.ly/3HSTp3U

 

file

Il ritorno del guerriero

Un’iscrizione etrusca nascosta all’interno di un elmo per circa 2400 anni offre nuovi dati per la ricostruzione dell’arte della guerra nel mondo etrusco-italico della metà del IV secolo a.C.

Un elmo venuto alla luce nel 1930 ed esposto sin quasi da subito nelle sale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia ha svelato dopo quasi un secolo il segreto che custodiva gelosamente da quasi 2400 anni.
Una breve iscrizione etrusca nascosta al suo interno era finora sfuggita all’attenzione di tutti, nonostante la cura con la quale Ugo Ferraguti e Raniero Mengarelli - artefici della scoperta - avevano trattato i materiali rinvenuti a partire dal 1928 durante le fortunatissime campagne di scavo realizzate nella necropoli dell’Osteria di Vulci.
Un recente intervento di digitalizzazione e di verifica dello stato di conservazione dei reperti ha portato all’inattesa scoperta. I risultati dello studio scientifico dell’iscrizione e una sua prima proposta interpretativa appariranno sul numero in uscita della rivista Archeologia Viva.

Leggi la Rassegna Stampa in lingua italiana

Leggi la Rassegna Stampa sui media stranieri

file

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DISABILITA'

INCLUSIONE, ACCOGLIENZA, ACCESSIBILITA'
ETRU per la Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità.

Inclusione, Accoglienza, Accessibilità sono le tre parole chiave che muovono le iniziative culturali programmate dal Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia in occasione della Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità, istituita dall’ONU nel 1992 per promuovere l’inclusione delle persone con disabilità e combattere ogni forma di discriminazione.

ETRU è parte attiva del cambiamento.
Da tempo i Servizi Educativi e Accessibilità culturale del Museo sono impegnati nella promozione di iniziative a beneficio di persone con disabilità, nel segno dell’accessibilità totale agli spazi, alle attività, ai contenuti.
Venerdì 3 e Sabato 4 Dicembre è l’occasione per ribadire la nostra consapevolezza, per accompagnare e favorire l’accesso al patrimonio culturale. Un giorno all’anno tutto l’anno.
Accogliamo i visitatori con un programma di attività che hanno come obiettivo la sensibilizzazione della comunità alla partecipazione alla vita sociale, il confronto attivo su temi importanti legati ai diritti universali e il superamento delle barriere culturali, fisiche, cognitive e sensoriali.

file

ETRUGREEN

INTERVENTO DI PULITURA ECOSOSTENIBILE DEL MOSAICO DEL NINFEO.  

Punta tutto sull’ecosostenibilità l’intervento di pulitura programmato dal Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia sul grande mosaico pavimentale a tessere bianche e nere collocato al Ninfeo e raffigurante un Tritone fra personaggi marini mitologici.

Dal 2 e al 15 novembre 2021 ha inizio una delicata operazione di pulitura, condotta dalla restauratrice Miriam Lamonaca con l’utilizzo di un prodotto innovativo per la rimozione delle patine biologiche. 

IN ESCLUSIVA PER I POSSESSORI DELL’ABBONAMENTO AL MUSEO
visita RISERVATA al cantiere di intervento a cura della funzionaria restauratrice Miriam Lamonaca
Venerdì 5 e venerdì 12 novembre Ore 11.30

Prenotazioni all’indirizzo mn-etru.comunicazione@beniculturali.it
È possibile abbonarsi prima dell’inizio della visita.

Leggi la Rassegna Stampa

file

Donne dall'antichità

Torna a splendere, dopo un delicato e complesso intervento di restauro realizzato dalla ditta DE.CO.RE con il coordinamento del Servizio Restauro del Museo, uno dei reperti più emblematici delle collezioni del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, raffigurante una donna etrusca vissuta oltre 2500 anni fa. 
È un’urna cineraria in terracotta risalente alla seconda metà del VI secolo a.C., particolarissima nel suo genere, poiché raffigura una figura femminile distesa su un kline. Da questa proficua collaborazione, nata con il sostegno di LoveItaly, è stato possibile realizzare un’operazione di restauro molto complessa, condotta con l’obiettivo di garantire la conservazione a lungo termine del reperto e la restituzione della leggibilità della forma e della superficie ai fini della comprensione del significato dell’oggetto. 

Leggi la Rassegna Stampa

file

BASTA BUSTE. Personale di Oreste Baldini

Sabato 16 ottobre 2021, in occasione di ETRU DI SERA, l’apertura serale straordinaria del Museo dalle 20.00 alle 23.00, apre al pubblico BASTA BUSTE, personale di Oreste Baldini.

La mostra, allestita nelle Sale dei Sette Colli e di Venere, al piano nobile di Villa Giulia, sarà visitabile fino al 16 gennaio 2022.
Già sede nell’Autunno del 2019 della mostra “Acqua”, nella quale l’artista si era misurato con l’emergenza ambientale, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia torna a farsi scrigno delle creazioni artistiche di Oreste Baldini: uno spettacolare ciclo di opere sul tema del Plastic Free, suo ulteriore approfondimento intorno a un tema di forte attualità. Fra le opere presenti in mostra, potenti sculture con pesci soffocati dalla plastica si ergono, provocatorie e denuncianti, come monito imponente a ridurre il nostro impatto ambientale e come metafora, più che mai vivida in questo tempo segnato dalla pandemia, delle costrizioni psichiche e fisiche in cui l’Uomo è ingabbiato e fra cui si dimena alla ricerca di una via d’uscita.

Leggi la Rassegna Stampa

file

Il ritorno dei “principi” a “FESTA ETRUSCA! La storia si racconta”

Mercoledì 22 settembre alle ore 11 presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, il direttore Valentino Nizzo, in presenza del direttore generale Musei Massimo Osanna, del direttore del Parco Archeologico di Pompei Gabriel Zuchtriegel, del direttore del Museo Archeologico di Napoli Paolo Giulierini e di Maurizio Amoroso c.e.o. di Entertainment Game Apps, offrirà in esclusiva alla stampa un’anteprima del nuovo allestimento delle tombe principesche di Palestrina e del programma della prima edizione del festival archeostorico “FESTA ETRUSCA! La storia si racconta” che avrà luogo il 25 e il 26 settembre in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal Ministero della Cultura.

Leggi la Rassegna Stampa

file

ETRU DI SERA. APERTURE SERALI STRAORDINARIE

Per accompagnare la fine della stagione estiva e dare il benvenuto all’autunno, annunciamo le aperture serali straordinarie del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, dalle ore 20 alle 23.
10 date, 10 eventi gratuiti compresi nel costo del biglietto di ingresso, eccezionalmente scontato a 3 euro, che hanno come filo conduttore la Musica, elemento di unione e riflessione che ha sempre fatto parte della vita di Villa Giulia sin dalle sue origini nel pieno del Rinascimento, quando papa Giulio III amava circondarsi di artisti e allietare gli ospiti anche con componimenti musicali e concerti.

file

Giornate Europee del Patrimonio all'ETRU

Sabato 25 e domenica 26 settembre 2021 il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal Ministero della Cultura con un ricco programma di iniziative culturali. Saranno due giorni di conferenze, laboratori, visite guidate, aperture straordinarie di luoghi normalmente chiusi al pubblico, e molto altro, seguendo il tema 2021 “Patrimonio culturale: #TUTTIinclusi!”.

file

Festa etrusca all'ETRU

FESTA ETRUSCA! La storia si racconta
Il festival archeostorico al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, il 25-26 Settembre 2021
Gli Etruschi e le genti che hanno popolato il Lazio antico faranno conoscere i propri usi e costumi, la tecnologia e l’arte in un fine settimana di cultura con momenti didattici, libri, conferenze, musica, laboratori e visite guidate.

file

Tular Rasnal. Etruschi senza confini

Un’opportunità in più questa estate per venire a visitare ETRU - Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. Sono già più di 20 i Comuni italiani che hanno deciso di aderire senza alcun costo alla convenzione "Tular Rasnal. Etruschi senza confini", offrendo ai propri residenti un motivo molto convincente per compiere una visita al Museo più rappresentativo al mondo della cultura e della civiltà etrusca.

Esibendo un documento di riconoscimento che attesti la residenza in uno dei Comuni aderenti, si può beneficiare di una significativa riduzione sull'acquisto del biglietto d’ingresso e sulle varie formule di abbonamento all’ETRU.

Scopri quali sono i Comuni che hanno già aderito alla Convenzione 

file

IL RESTAURO DEL TEMPIO DI ALATRI

A oltre quarant’anni di distanza dall’ultimo intervento, la ricostruzione del ‘Tempio di Alatri’ realizzata alla fine dell’800 è protagonista di un ambizioso restauro che darà nuova vita a questa avveniristica struttura e consentirà di trasformarla in una ‘macchina del tempio’

Leggi la Rassegna Stampa

file

Libri Stregati 2021 a Villa Giulia

I candidati Strega nelle vetrine del Museo. Aspettando il Premio Strega 2021.
Per ogni libro un brano. Per ogni brano un oggetto.

Consulta la mappa e segui l'itinerario dei Libri Stregati nel Museo.

file

L’Orecchio di Giano a Villa Giulia

L’Orecchio di Giano-Dialoghi della Antica et Moderna Musica, giunto alla 20° edizione, dopo i felici esiti negli scorsi anni del progetto I naviganti del Tempo a Villa Giulia in collaborazione con il Museo Nazionale Etrusco, quest’anno si svolge integralmente nei giardini di Villa Giulia con otto concerti con illustri artisti internazionali ospiti dell’Ensemble Seicentonovecento.

file

Dead Nations. Eternal version

Mostra personale di Evgeny Antufiev
a cura di Marina Dacci e Svetlana Marich

ETRU – Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Roma
11 giugno – 26 settembre 2021
Opening venerdì 11 giugno - ore 16-19

Leggi la Rassegna Stampa

file

Fem Human Library

DISTINTI MA NON DISTANTI
Migranti di ieri e di oggi al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Sabato 22 maggio 2021, 13 libri in carne e ossa saranno a disposizione del pubblico che vorrà leggerli per mezz’ora tra opere e reperti del Museo Etrusco di Villa Giulia (ETRU).

file

ETRU e AMUSE. Appuntamenti con la cultura attraverso il web

ETRU e AMUSE. Appuntamenti con la cultura attraverso il web. Torna il ciclo di conferenze dell'associazione AMUSE fruibili sul canale Youtube Etruschannel. 

In attesa di poter ripartire con l'organizzazione di incontri in presenza nella Sala della Fortuna​, il ciclo di conferenze a cura degli amici di AMUSE, realtà associativa del II Municipio, si sposta sul web ed è fruibile ogni venerdì alle ore 17.30 a partire dal 23 aprile attraverso il canale Youtube Etruschannel

file

Link Campus University e Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. Una collaborazione che guarda al futuro.

Punta tutto sulla formazione e sulla ricerca il nuovo accordo di collaborazione fra Link Campus University e il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia (ETRU). Obiettivi comuni che mirano a realizzare attività e progetti che intrecciano le competenze scientifiche e professionali dei giovani con nuovi modi di interpretare e valorizzare il patrimonio culturale.

Una collaborazione che guarda al futuro e mira a creare profili di alto livello in grado di coniugare formazione umanistica e competenze tecniche.

file

ETRU per il DANTEDI' 2021

Il 25 marzo, in occasione del Dantedì 2021, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia rende omaggio al Sommo Poeta e ne celebra i 700 anni dalla morte con due momenti di approfondimento culturale fruibili attraverso la pagina Facebook del Museo e il canale Etruschannel.

Alle ore 11.00 Oreste Baldini, multiforme artista, dà voce al Conte Ugolino con una lettura eccellente di alcuni versi dell’Inferno posti in relazione con un’opera iconica e identitaria della collezione museale: l’altorilievo di Pyrgi.

Alle ore 15.00 sarà disponibile un approfondimento sulla spilla in oro e micromosaico con ritratto di Dante della Collezione Castellani  a cura di Maria Paola Guidobaldi, conservatrice delle collezioni del Museo.

file

Una notte al Museo. Un pomeriggio su Twitch

Accettiamo le sfide e accogliamo l’invito di Entertainment Game Apps (EGA), società leader nel settore dei videogames di strategia, per sbarcare sulla piattaforma livestreamingTwitch.

Martedì 19 gennaio alle ore 15:00 saremo ospiti di Vania e la bottega della strega (twitch.tv/labottegadellastrega) per parlare di videogames e connessioni con i musei, a partire da Mi Rasna il videogioco di EGA che dal 2018 ha catapultato gli Etruschi nel mondo del gaming e fatto conoscere storie e capolavori antichi a migliaia di persone. In quel videogioco il Museo di Villa Giulia ci ha messo del suo, collaborando direttamente ai contenuti scientifici.

file

Videogames e Musei alleati per scuole e bambini.

Continua la collaborazione fra ETRU - Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e EGA - Entertainment Game Apps.

È tutta una questione di “connessione” fra il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e la Entertainment Game Apps (EGA). Nonostante il COVID e le restrizioni agli spostamenti, in questi ultimi giorni EGA ha installato nelle sale espositive del Museo di Villa Giulia un sistema di connessione interamente in WiFi, una rete Mesh con copertura 4G concessa in comodato d’uso gratuito per l’uso esclusivo delle attività online del Museo, fino a quando lo stesso godrà dell’autonomia. Ed è l’inizio di un progetto di collaborazione più ampio che vedrà il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia essere il primo Museo statale a sbarcare sulla piattaforma di live streaming Twitch.

file

TULAR RASNAL. GRAZIE AL SOSTEGNO DELL’ANCI GLI ETRUSCHI NON HANNO PIÙ CONFINI

L’ANCI, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, sostiene con il suo patrocinio l’iniziativa Tular Rasnal. Etruschi senza confini, la prima convenzione in Italia che mira a far rete con gli Enti locali per promuovere la cultura etrusco-italica lungo tutta la Penisola.

A pochi giorni dal lancio della convenzione Tular Rasnal. Etruschi senza confini, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia riceve un prestigioso riconoscimento attraverso il patrocinio dell’Anci, l’organismo che rappresenta più di 7 mila comuni italiani e che, in linea con la sua missione istituzionale, si impegna a favorirne lo sviluppo e il dialogo nel rispetto di valori identitari condivisi.

file

TULAR RASNAL. ETRUSCHI SENZA CONFINI

Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia lancia Tular Rasnal, la prima convenzione in Italia che, ispirandosi ai i principi del Sistema Museale Nazionale e della Convenzione di Faro, mira a far rete con gli Enti locali per promuovere la cultura etrusco-italica lungo tutta la Penisola

Nasce Tular Rasnal, la convenzione che intende valorizzare su tutto il territorio italiano le culture dell’Italia preromana e in particolare quella etrusca, nella sua dimensione materiale e immateriale, attraverso riduzioni sul costo del biglietto e sulle formule di abbonamento al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia per tutti i cittadini residenti nei territori dei comuni aderenti.

Per scaricare la convenzione clicca qui  

file

#InviaggiocongliEtruschi

Sulle orme dell'antica civiltà italica, un accordo tra Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Museo Archeologico Nazionale di Napoli e Museo Civico Archeologico di Bologna. Sconti in biglietteria per i visitatori dei tre Musei. Un itinerario turistico-culturale, un viaggio identitario, un invito alla ricerca delle proprie radici.

In questa estate italiana così particolare, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia sigla un accordo che invita a viaggiare attraverso il nostro Paese alla scoperta degli Etruschi, un popolo che è parte fondamentale della nostra storia. #InviaggiocongliEtruschi, è il titolo della campagna che, dal 1 agosto 2020, unirà idealmente lungo la Penisola, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli e il Museo Civico Archeologico di Bologna per offrire ai visitatori una riduzione sul costo del biglietto di ingresso.

file

ETRU e Time Tales: una collaborazione vincente

Rafforziamo i legami virtuosi e le collaborazioni vincenti.
Durante il lockdown il Museo non ha dimenticato i più piccoli. Una sezione del sito tutta nuova e in continuo aggiornamento (https://www.museoetru.it/etru-kids) con giochi educativi e laboratori didattici da fare in casa, rigorosamente a tema etrusco. 
Grazie alla collaborazione con  la EGA (Entertainment Game Apps), il Museo ha deciso di premiare tutti coloro che invieranno le proprie creazioni, i disegni colorati e i giochi risolti con i codici promozionali per giocare gratuitamente a Time Tales: Gli Etruschi, un’avventura ludico-educativa realizzata con la consulenza scientifica del Museo, di ArcheoKids e dell’Associazione di Promozione Sociale M(u)ovimenti, che da anni si occupano anche di educazione al patrimonio rivolta ai più piccoli. 

Per scaricare il videogioco
Android-> http://bit.ly/TTEtruschi
iOS -> http://bit.ly/iOSTimeTalesEtruschi

file

RomArché – Parla l’Archeologia”

Con l’appuntamento al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia dal 30 maggio al 2 giugno 2019, la manifestazione culturale annuale “RomArché – Parla l’Archeologia” taglia il traguardo della decima edizione: un appuntamento importante, che rappresenta il culmine di un percorso entusiasmante fatto di passione e di impegno, quello della Fondazione Dià Cultura che ne cura la regìa insieme al Museo Etrusco, quello dell’azienda informatica SIAED che la sostiene, quello della tipografia System Graphic che la supporta.

let's talk

Dialoga con il museo

Scrivici o seguici
facebook
instagram
twitter
youtube

Seguici sui social

newsletter

Iscriviti per sapere tutto sulle nostre attività

contattaci

Scrivici e contattaci.
Guarda chi siamo e di cosa ci occupiamo