Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

ok, ho capito

Veio, gli Etruschi alle porte di Roma

17 settembre 2020 - ore 17

Visita guidata

È fra le opere identitarie del Museo e come l'Apollo proviene dal santuario di Portonaccio.

Racconta la storia di una delle città etrusche più ricche e potenti: Veio.

Giovedì 17 settembre alle ore 17 potete ripercorrere la storia della città nella visita guidata a cura di Vittoria Lecce, attraverso gli oggetti che denotano il fasto delle classi aristocratiche e lo splendore dei santuari monumentali, frequentati da personaggi di spicco del VI e V secolo a.C.
La visita è compresa nel costo del biglietto. Prenotazioni all'indirizzo mn-etru.comunicazione@beniculturali.it

Veio sorgeva in una posizione strategica sul Tevere, da dove poteva controllare importanti vie commerciali. La sua vicinanza a Roma favorì i rapporti fra le due città (non a caso artisti veienti lavorarono al tempio di Giove Capitolino), ma anche gli scontri. Dopo un secolo di lotte, Veio venne conquistata nel 396 a.C., perse la sua importanza e andò in rovina.
La sua caduta fu il primo passo verso la romanizzazione dell'Etruria.
Antefissa a testa di Gorgone, Veio, santuario di Portonaccio, 510 a.C.

let's talk

Dialoga con il museo

Scrivici o seguici
facebook
instagram
twitter
youtube

Seguici sui social

newsletter

Iscriviti per sapere tutto sulle nostre attività

contattaci

Scrivici e contattaci.
Guarda chi siamo e di cosa ci occupiamo