Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

ok, ho capito

Kyathos a figure nere


Artwork biography
{ back to biography list }

Name
Kyathos a figure nere
Date
Intorno al 520 a.C.
Location
sala 3

Production place
Atene
Provenance
Vulci
Findspot
Necropoli dell’Osteria, Tomba 145, scavi Hercle 1961-1963

Materials
Ceramica
Technique
Modellata al tornio, figure nere
Dimensions in cm
Alt. 7,3; alt. all’ansa 15; diam. orlo 11,5; diam. piede 6,5

Inventory Number
84466
Acquisition date
1963

La coppa a figure nere con il manico rialzato (kyathos) è una forma nata all’interno dell’officina attica di Nikosthenes dalla rielaborazione di modelli etruschi ed era destinata all’esportazione.

Sulla vasca di questo esemplare compaiono dodici divinità, disposte a coppie: da sinistra verso destra si riconoscono Zeus e Hebe (o Iris), Efesto e Afrodite, Ercole e Atena, Dioniso e Hermes, Nettuno e Anfitrite (o Demetra), Ares e Era (o Estia). Dioniso, circondato da tralci vegetali, è al centro della composizione e regge un grande bocciolo di loto; le dee, tranne Atena, offrono un fiore ai loro compagni. Margherita Guarducci riconobbe nella scena un riferimento alle feste Antesterie di Atene, dedicate a Dioniso.

Sull’orlo del kyathos è tracciata l’iscrizione: «Ludos egraphsen doulos …» (lo schiavo Lydos ha dipinto …). Il significato delle parole che seguono non è molto chiaro. Lydos (omonimo del celebre ceramografo Lydos attivo fra il 560 e il 540 a.C.) era forse schiavo «di Mydea» o «originario di Myrina», in ogni caso l’iscrizione intendeva celebrare la sua abilità.

Lo stile del kyathos è vicino, per alcuni aspetti, agli etruschi Pittore di Micali e Pittore di Monaco 892. Una suggestiva ipotesi, che neccesiterebbe di ulteriori conferme, identifica Lydos con un artigiano etrusco emigrato ad Atene, circostanza che spiegherebbe sia le caratteristiche stilistiche del vaso sia il nome del pittore, Lido, in omaggio alla tradizione, già viva ad Atene, che voleva gli Etruschi discendenti dei Lidi.


F. Canciani, “Lydos, der Sklave ?” (mit einem Beitrag von G. Neumann), in AK, 21, 1978, pp. 17-20.

M. Guarducci, “Dioniso primaverile ad Atene: riflessioni sul vaso di Lydos nel Museo di Villa Giulia”, in NumAntC/9, 1980, pp. 37-62.

M. Guarducci, “Dioniso e il loto. Nuove riflessioni sul vaso ateniese di Lydos nel Museo di Villa Giulia”, in NumAntC/10, 1981, pp. 53-69.

M. Guarducci, “Dioniso sul carro navale. Ulteriori e ultime riflessioni sul vaso ateniese di Lydos nel Museo di Villa Giulia”, in NumAntC/13, 1983, pp. 107-118.

L. Ricciardi, “Kyathos attico a figure nere", in M. Torelli (a cura di), Gli Etruschi (Catalogo della Mostra, Venezia 2000-2001), Milano 2000, p. 599, n. cat. 179.

A.-N. Malagardis, “Un Etrusque dans les ateliers du Céramique vers 520 avant J.-C. Autoportrait d’un étranger”, in F. Giudice - R. Panvini (a cura di), Il greco, il barbaro e la ceramica attica: immaginario del diverso, processi di scambio e autorappresentazione degli indigeni (Atti del Convegno Internazionale di Studi; Catania, Caltanissetta, Gela, Camarina, Vittoria, Siracusa 2001), vol. IV, Roma 2007, pp. 27-43.

N. Lubtchansky, “Bespoken vases tra Atene e Etruria? Rassegna degli studi e proposte di ricerca”, in G.M. Della Fina (a cura di), Artisti, committenti e fruitori in Etruria tra VIII e V secolo a.C. (Atti del XXI Convegno Internazionale di Studi sulla Storia e l’Archeologia dell’Etruria), AnnFaina XXI, 2014, pp. 357-386.

M. de Cesare, “Vasi d'autore: il caso dell'Acropoli di Atene”, in L. Cappuccini, C. Leopold, M. Mohr (a cura di), Fragmenta Mediterranea. Contatti, tradizioni e innovazioni in Grecia, Magna Grecia, Etruria e Roma. Studi in onore di Christoph Reusser, Firenze 2017, pp. 162-163.

 

Gli Etruschi, Venezia, Palazzo Grassi, 26 novembre 2000 - 01 luglio 2001

let's talk

Do you want to speak to us?

Send us your questions or follow us
facebook
instagram
twitter
youtube

Follow us on our social

newsletter

Subscribe to our newsletter

Contact us

Write to us.
Discover who we are and what we do.